+393493186217

Condizionatore Portatile

condizionatore_portatileMolte persone purtroppo non possono installare un condizionatore d’aria fisso, oppure ne vogliono uno che sia trasportabile da una stanza all’ altra. L’opzione da prendere in considerazione in questo caso è l’acquisto di un condizionatore portatile.

E’ la soluzione per coloro che abitano nei centri storici, dove i motori esterni non possono essere installati sulle facciate degli edifici perchè deturperebbero l’aspetto. Oppure è l’ideale per chi non vuole fare buchi al muro, o per coloro che hanno voglia di un climatizzatore che può essere trasportato in varie stanze.

Il modello più famoso presente sul mercato italiano è sicuramente il Pinguino della De Longhi, vi ricordate la pubblicità “Anto’ fa caldo” con Luisa Ranieri? Altra marca che ora è salita alla ribalta è Olimpia Splendid, che ha in catalogo diversi climatizzatori portatili.

Questi prodotti non hanno l’unità esterna, il motore per essere più precisi. Non è che sia finito chissà dove, ce l’hanno incorporato nel monoblocco in cui sono costruiti. Sicuramente ciò ha il vantaggio di non dover fare nessuna installazione, si risparmiano quelle 180 euro del montaggio che un installatore di condizionatori vi chiede, ma ci sono dei pro e contro.

Vantaggi e Svantaggi di un condizionatore portatile

Vantaggi:

  • non ha l’unità esterna e quindi può essere installato anche in chi vive nei centri storici oppure nelle case dove non si ha spazio per montare il motore, grosso ed ingombrante;
  • si risparmiano i soldi per l’installazione di un condizionatore classico;
  • può essere utilizzato in più stanze perchè trasportabile con le ruote incorporate;

Svantaggi:

  • è più rumoroso perchè ha il motore interno;
  • le prestazioni in raffreddamento e riscaldamento sono inferiori rispetto ad un condizionatore a split a muro, di conseguenza consuma di più;
  • dobbiamo in ogni caso praticare un foro sulla finestra per collegare il tubo di scarico dell’ aria calda che va mandata fuori dall’ ambiente.

tubo_esterno_condizionatore

Come avete capito il condizionatore portatile è un compromesso, utilizzabile veramente in casi estremi, dove non si ha la possibilità di montare un sistema con split ed unità esterna. Dobbiamo per forza di cose buttare fuori l’aria calda, ciò avviene collegando con il mondo esterno il tubo di scarico. Si può praticare un foro al vetro della finestra, oppure, come fanno molti, accostare la porta. In quest’ultimo caso però facciamo entrare un po’ di aria calda dall’ esterno.

Un climatizzatore portatile ha un costo medio di 400-500 euro per i modelli da 8000-9000 Btu, si sale per quelli da 12000-18000 Btu che sfiorano anche i 1000 euro. Altra marca che ne produci di economici è la Zephir. Quasi tutti i portatili funzionano anche in pompa di calore, ovvero possono essere utilizzati in inverno per riscaldarsi.

Non confondiamo i condizionatori portatili con i deumificatori che non hanno bisogno del tubo di scarico esterno, ma va svuotata la vaschetta. I deumidificatori infatti tolgono l’umidità dall’ambiente che si raccoglie appunto nella vaschetta da svuotare.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
9 + 20 =


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.